Commemorazioni mensili

La SOCREM di Torino promuove il culto della memoria attraverso molteplici iniziative. Una delle più significative ed apprezzate dagli utenti è la cerimonia commemorativa che viene effettuata nella Sala del Commiato dai Cerimonieri Stefano Colavita Michele Parisi.

Sala del Commiato, una recente cerimonia

Commemorare significa: “ricordare insieme”. Da sempre la celebrazione collettiva della memoria rappresenta il più potente ausilio della elaborazione del lutto.
La particolarità della nostra Commemorazione, che la rende unica nel suo genere, è che in essa non si parla dei defunti ma si parla dello spazio infinito che i loro sentimenti hanno percorso, delle immagini riflesse nello specchio dei nostri ricordi, della distanza tra desiderio e paura, tra ragione e sogno, tra perdita e rinnovata identità.
È uno viaggio interiore, che si compie con l’aiuto della letteratura e della musica. Suoni e parole formano infatti l’invisibile, essenziale, supporto per uscire dalla“solitudine del dolore” e cercare di approdare alla “condivisione del conforto”.

Calendario del  
2017
I prossimi appuntamenti:

21 gennaio, 18 febbraio, 18 marzo, 15 aprile,
20 maggio, 17 giugno, 15 luglio, 16 settembre,
21 ottobre, 18 novembre, 16 dicembre
alle ore 8.30 nella Sala del Commiato.

La Commemorazione mensile dei soci defunti è un atto di omaggio, di affetto e di riconoscenza. È dedicata in particolare ai soci defunti del mese che la precede, ma accoglie anche i familiari di coloro che, pur non essendo soci, sono stati accolti nel Tempio per il Rito del Commiato.

Sala del Commiato. Alla parete Andrea Vinaj “Allegoria della morte” 1888-1889

 

Vi proponiamo qui alcuni
brani pubblicati nella rivista SOCREM News 3/2014.

Lettura commemorativa


2 pensieri su “Commemorazioni mensili

  1. Quando tutti i presenti hanno preso posto, il Cerimoniere prende la parola, esprime l’intenzione di ricordare collettivamente tutti i defunti cremati nel mese precedente e dedica un minuto di silenzio. Il momento del silenzio è sostenuto dalla musica di sottofondo. A più riprese il Cerimoniere prende la parola, dà lettura dei nomi dei defunti e poi di un testo poetico. Dopo l’ultima lettura, congeda i presenti. La lettura delle poesie, all’interno di ciascuna cerimonia, varia di volta in volta e può trattare più temi o svolgersi proponendo un tema in particolare: il ricordo, l’amore, la nostalgia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>